alcune foto dell'escursione inaugurale - 21 settembre 2013


itinerario proposto da Giovanni Visetti e sostenuto dai Comuni

 di MASSA LUBRENSE, SORRENTO e Sant'agnello

nonché da A.M.P. Punta CampanellaFederalberghi Penisola Sorrentina, Pro Loco Massa Lubrense, Proloco Due Golfi , 

A.A.S. Sorrento-Sant'Agnello, Agriturist Napoli, Coldiretti Massa Lubrense, Archeoclub Massa Lubrense.


 
 

Sentiero delle Sirenuse 
 
Sant'Agata > Torca > Malacoccola > Pizzetiello >
 San Martino >  Tore di Sorrento>  S. Agata

 

Questa escursione ad anello si sviluppa per lo più sul versante meridionale della Penisola Sorrentina, fra Sant'Agata e Colli di Fontanelle, quasi sempre in vista delle Sirenuse (Li Galli).

Da Sant'Agata ci si dirige verso Torca, si imbocca la stradina a destra dell'Hotel Montana e dopo pochi metri si scende a sinistra (I trav. Pigna) e sempre seguendo i segnavia blu di nuovo a sinistra percorrendo via Nula fino a Torca da dove si cominciano a seguire i segnavia bianco/rossi del CAI per l'Alta Via dei Monti Lattari.

Superato l'abitato di Monticello inizia il sentiero sterrato, i panorami sono più ampi e si cammina prima  fra uliveti e poi nella gariga ricca di arbusti, fiori, profumi e colori. Superata a valle un'isolata casa rosa, si attraversa il boschetto di roverelle (andato a fuoco qualche anno fa) e quindi inizia la ripida salita verso il Pizzetiello (489m).

Dalla cima di questo piccolo promontorio saremo a circa 3 km dalle Sirenuse e la vista spazia da Capo Sottile (Praiano) fino ai Faraglioni di Capri potendo anche vedere di fronte (in giorni di buona visibilità) Punta Licosa all'altra estremità del Golfo di Salerno.

Dopo un lungo tratto quasi in piano, fra cisti e ginestre, si scende verso Colli di Fontanelle attraversando un castagneto ceduo. Giunti sulla strada (ss 145) si può scendere ai Colli di Fontanelle (circa 400m) o ritornare a Sant'Agata.

In questo secondo caso si risale la rotabile per un centinaio di metri e poi si imbocca la ripida salita di via San Martino e si seguono i segnavia rossi fino a Sant'Agata.

da Torca invece che da Sant'Agata

Si può ridurre l'anello di un paio di chilometri scendendo dalla pineta delle Tore a Torca passando per via Salastra, via Veterina e via Terranova.

Questa soluzione è particolarmente conveniente per chi si sposta con mezzi propri essendo Torca poco servita da mezzi pubblici.

Si tagliano quasi 4 km di percorso con fondo duro (cemento o asfalto), mentre i quasi 2 km  della bretella sono costituiti per 1/4 da sentiero sterrato e 3/4 di strette stradine fra i campi.


guarda il video di presentazione su 
YouTube o Vimeo

 
 
 




 

Si passa al lato di un altro castagneto ed in cima alla salita ci si dirige verso la pineta delle Tore di Sorrento che si attraverserà in tutta la sua lunghezza.

Si torna sull'asfalto e lungo una strada molto panoramica con minimo traffico si raggiunge via Pontone e quindi Sant'Agata.

 

caratteristiche tecniche
• percorso ad anello di circa 8,0 km 
• prevede circa 300 m di dislivello
• solo il 5% è lungo strade principali 
• quasi la metà è su su fondo sterrato 
• il resto e su stradine o strade secondarie
• accesso da Colli Fontanelle: circa 450m 

punti di forza
• il Pizzetiello si trova in cima alle falesie che sovrastano Punta Sant’Elia, il punto della costa più vicino alle Sirenuse  (2.800m) 
• le Sirenuse forniscono infinite possibilità di riferimenti classici, mitologici, culturali e storici 
• è notevole e di estremo interesse la diversità di ambienti attraversati, quasi tutti caratteristici della Penisola: orti, uliveti, macchia mediterranea, gariga, querceto, castagneto, pineta

• si snoda lungo terrazzamenti, valloni e falesie
• attraversa tre territori comunali: Massa Lubrense, Sorrento e Sant’Agnello
• Sant’Agata e Colli di Fontanelle sono servite da varie e frequenti (SITA + EAV) 
• il percorso non presenta difficoltà particolari 
• è percorribile durante tutto l’arco dell’anno
• presenta di norma una eccezionale fioritura primaverile, con grande varietà di specie, incluse orchidee spontanee
• quota minima 330m, massima 520m slm 
• la parte meridionale - bassa - dell’anello (Torca, Monticello, Pizzetiello, ss 145) coincide con il percorso dell’Alta Via dei Monti Lattari (CAI 300)
• la parte settentrionale - alta - dell’anello (San Martino, Tore di Sorrento, Pontone) ricalca l'inizio  del percorso 3 rosso del Progetto Tolomeo 
• la suddetta sezione attraversa la pineta delle Tore di Sorrento per tutta la sua lunghezza 
• cartina stampabile su foglio A4

• offre numerosi possibili deviazioni, scorciatoie e itinerari alternativi

• è perfetto come escursione di mezza giornata potendo essere percorso in 2h30'-4h00'
• può essere facilmente integrata e allungata in ogni direzione Termini, Crapolla, Sorrento, Monte Vico Alvano, Massa Lubrense, ...